17 September 2021, 11:32:50

Definizioni generali WiFi

Aperto da Carciofone, 03 January 2019, 11:38:38

Carciofone

802.11ac vs 802.11n

Cosa significa:
802.11ac è una famiglia di standard wireless creati dall'Institute of Electrical and Electronics Engineers (IEEE). 802.11n è la versione precedente del Wi-Fi, che risale al 2009. Rispetto alle versioni precedenti del Wi-Fi presenta dei miglioramenti, come radio multiple, tecniche di trasmissione e ricezione avanzate e la possibilità di utilizzare lo spettro a 5 GHz: tutto questo equivale a velocità dati fino a 600 Mbps.

802.11ac, presentato nel 2014, è la nuova generazione. Offre canali più ampi e la possibilità di utilizzare fino a otto flussi di dati ("flussi spaziali") con downlink utilizzando le tecniche MIMO per la trasmissione simultanea a un massimo di quattro dispositivi. Questi cambiamenti rispetto allo standard precedente garantiscono una velocità dati superiore a 3 Gbps, velocità destinata a crescere in futuro. Inoltre, funziona esclusivamente nella banda di frequenza a 5 GHz, più pulita e ricca di capacità.

Perché è importante:
La tecnologia 802.11n meno recente è ampiamente installata e, per molte applicazioni, funziona ancora bene. Ma se stai installando un'infrastruttura wireless al giorno d'oggi, specialmente se si tratta di un'installazione nuova, di tipo "green field", allora l'802.11ac è la scelta giusta. Potrebbe esserti capitato di sentire qualche lamentela relativa a guadagni di throughput dell'802.11ac in applicazioni concrete, che non soddisfano le aspettative. Per i primissimi prodotti, a volte era così. Ma la seconda generazione di 802.11ac, nota come "Wave 2", offre importanti vantaggi rispetto all'802.11n, e ha potenziale di crescita. Per sfruttare appieno l'802.11ac, tuttavia, occorrono soluzioni realizzate su solide basi wireless, un design radio ben progettato e antenne di ottima qualità.

802.11ac Wave 2

Cosa significa:
802.11ac Wave 2 è la più recente versione dello standard Wi-Fi. Si basa sulla prima generazione della tecnologia 802.11ac e offre velocità di trasmissione dati superiore oltre alla capacità di comunicare con quattro diversi client contemporaneamente, invece che con uno alla volta.

Perché dovrebbe interessarvi:
Da quando è stata lanciata nel 2015, 802.11ac Wave 2 è diventata la tecnologia Wi-Fi d'elezione, beneficiando di una crescita a due cifre nei suoi primi due anni di vita. Con velocità wireless pari o superiori a quelle delle reti cablate, molte aziende oggi ne hanno fatto il loro modo preferenziale di connessione alla LAN.

802.11ax

Cosa significa:
802.11ax è lo standard wireless IEEE Wi-Fi più recente. Questo nuovo standard porta con sé notevoli miglioramenti su più fronti: per esempio, espande le tecniche MU-MIMO a entrate e uscite multiple per consentire di trasmettere contemporaneamente fino a otto flussi rispetto ai soli quattro di 802.11ac Wave 2. Inoltre, potenzia ulteriormente MU-MIMO grazie alla tecnologia OFDMA di accesso multiplo a divisione di frequenza ortogonale che consente che ciascun flusso MU-MIMO sia suddiviso in quattro flussi aggiuntivi, quadruplicando il throughput effettivo medio per utente.

L'introduzione di nuovi set di modulazione e codifica con 1024-QAM consente la trasmissione di più dati per pacchetto, il che determina un throughput superiore. Migliora inoltre l'efficienza di strato MAC e di strato fisico complessiva, nonché la gestione della batteria.

Se lo standard precedente era come una lunga fila di clienti in attesa all'unica cassa in un supermercato, MU-MIMO ha portato il numero di cassieri a quattro per quattro diverse file di clienti in 802.11ac. 802.11ax ha ulteriormente aumentato il numero di cassieri per servire otto diverse file di clienti. Con OFDMA, il cassiere può inoltre gestire più di un cliente alla volta quando è libero. È come se il cassiere fosse in grado di servire il cliente successivo quando quello di turno decide di fare una corsa a prendere un oggetto che aveva dimenticato!

Perché è importante:
La Wi-Fi viene installata in stadi affollati o aeroporti pieni di persone e di centinaia di migliaia di dispositivi che richiedono larghezza di banda. L'attuale standard 802.11ac non sempre riesce a soddisfare questa esigenza. 802.11ax aumenta il throughput medio per utente di 4 volte negli scenari ad alta densità.

Decongestione dell'airtime

Cosa significa:
Gli AP e i client si scambiano in continuazione frame di gestione per mantenere aperta la connessione. La decongestione dell'airtime è una tecnologia che limita gli scambi di frame di gestione tra AP e client in ambienti a elevatissima densità.

Perché è importante:
In un ambiente Wi-Fi a densità molto elevata, una eccessiva gestione del traffico satura lo spettro Wi-Fi disponibile. Ciò determina una scarsa connettività e un basso throughput per singolo client, il che genera in ultima istanza una esperienza insoddisfacente per i client.

La tecnologia di decongestione dell'airtime consente agli AP di rispondere ai client in maniera selettiva, aumentando notevolmente l'efficienza complessiva della rete per favorire un miglior utilizzo dell'airtime e quindi una esperienza più soddisfacente per gli utenti.

Airtime Fairness

Cosa significa:
Airtime fairness è una funzionalità degli AP che fa sì che tutti i client connessi ottengano la stessa quantità di airtime, indipendentemente dalla velocità dati teorica di ciascun dispositivo.

Perché è importante:
Ti sei mai trovato in una sala conferenze e il tuo dispositivo wireless non funzionava come avrebbe dovuto? Ciò accade negli ambienti misti in cui alcuni dispositivi utilizzano tecnologie wireless obsolete, o quando alcuni client sono molto più lontani di altri. Come un insegnante che distribuisce caramelle, gli access point condividono la capacità in modo equo, dando a ciascun dispositivo la possibilità, a turno, di scaricare lo stesso numero di pacchetti. Se il laptop antiquato di un collega, o il tablet connesso in fondo alla stanza, impiega molto più tempo per scaricarli, il ritardo si avverte, e viene avvertito da tutti coloro che sono connessi allo stesso AP.

Al contrario, la tecnologia airtime fairness dà a tutti i dispositivi lo stesso tempo di trasmissione, indipendentemente dal numero di pacchetti che ricevono. In questo modo, i client più vecchi o più lontani non rallentano tutti gli altri, e la rete guadagna in termini di capacità.

Band Steering

Cosa significa:
La gestione della banda è una tecnologia che incoraggia i client WLAN a connettersi su una banda di frequenza rispetto a un'altra.

Perché è importante:
Le reti wireless più moderne sono in grado di utilizzare sia la banda a 2,4 GHz che quella a 5 GHz. Ma il 2,4 GHz è molto più congestionato, sia a causa dei client wireless più vecchi che a causa di telefoni senza fili e dispositivi Bluetooth che generano interferenza. Per i dispositivi con funzione "dual band", la connessione sulla banda a 5 GHz è solitamente la scelta migliore.

Con la gestione della banda, il sistema wireless monitora tutti i client nell'ambiente, verificando se sono single band o dual band, e tenendo traccia dei tipi di AP nelle vicinanze. Quando un dispositivo dual band tenta di connettersi sulla banda a 2,4 GHz, l'AP lo indirizza verso la banda di frequenza a 5 GHz, più pulita e con maggiore capacità. Anche gli utenti della banda a 2,4 GHz ne traggono vantaggio, perché in questo modo condividono lo spettro con un numero inferiore di dispositivi.

Tecnologia di antenne adattive SmartBeam

Cosa significa:
Sistemi di antenne adattive intelligenti e compatti che contengono diversi elementi e manipolano elettricamente le proprietà dell'antenna al fine di creare percorsi ottimali per ciascun dispositivo con il quale comunicano.

Perché è importante:
Le antenne wireless tradizionali sono "omnidirezionali" (irradiano i segnali in tutte le direzioni) o "direzionali" (lo fanno in una direzione). La tecnologia di antenna adattiva D-Link SmartBeam prevede un approccio adattabile. La tecnologia SmartBeam consente al sistema di antenne in un AP di analizzare e ottimizzare costantemente il proprio ambiente.

Il sistema di antenne riduce l'interferenza radio, il disturbo e i problemi di prestazioni della rete, oltre a migliorare i flussi delle applicazioni. Si tenga presente che le onde radio emesse da un AP sono in genere riflesse dalla ionosfera e potersi adattare alle condizioni ambientali e climatiche del momento è assai importante per ottenere la miglior resa del wifi, la quale non può essere tuttavia costante nel tempo.

Mesh Networking

Cosa significa:
Pensare che le reti wireless debbano essere senza fili è legittimo. Ma nelle WLAN tradizionali, occorre sempre instradare i cavi a ciascun AP. Nelle reti mesh, i singoli AP si connettono tra loro mediante il wireless.

Licenza Creative Commons
Il contenuto dei messaggi del forum è distribuito con
Licenza Creative Commons Attribuzione Non commerciale 4.0
Tutti i marchi registrati citati appartengono ai legittimi proprietari
Consensi Privacy